testata sito
[Aggiungi un messaggio]
eliana
da: ploaghe del: 2012-04-16
un caro abbraccio a suor Pompea e comunità...Eliana


COMUNITA' DI VITTORIO VENETO
da: VITTORIO VENETO del: 2012-04-09
Carissimi tutti dell'Associazione, i nostri auguri arrivano un pò in ritardo, ma non la preghiera. Un santo sacerdote diceva: per un cristiano che vive da risorto, ogni giorno è Pasqua, e lo afferma in un modo diverso anche il papa " La luce che abbagliò le guardie poste a vigilare il sepolcro di Gesù, ha attraversato il tempo e lo spazio " (Benedetto XVI) Questo vivere da risorti nel quotidiano e trasmettere questa luce divina a quanti avvicinate, vi auguriamo di cuore e con la preghiera. Carissimi saluti a tutti in particolare a Gianfilippo,Eliana, Daniele.


Redazione
da: Ploaghe del: 2012-04-07
Cari Associati, “„Ho tanto desiderato mangiare questa Pasqua con voi…” (Lc 22,15): Gesù ha desiderio di noi, ci attende. E noi, abbiamo veramente desiderio di Lui? C’è dentro di noi la spinta ad incontrarLo? Bramiamo la sua vicinanza, il diventare una cosa sola con Lui, di cui Egli ci fa dono nella santa Eucaristia? Oppure siamo indifferenti, distratti, pieni di altro? Dalle parabole di Gesù sui banchetti sappiamo che Egli conosce la realtà dei posti rimasti vuoti, la risposta negativa, il disinteresse per Lui e per la sua vicinanza. I posti vuoti al banchetto nuziale del Signore, con o senza scuse, sono per noi, ormai da tempo, non una parabola, bensì una realtà presente. (OMELIA DEL SANTO PADRE BENEDETTO XV) Buona Pasqua a tutti!


Redazione
da: Ploaghe del: 2012-02-23
In questo tempo di “deserto” noi credenti abbiamo certamente l’opportunità di fare una profonda esperienza di Dio che rende forte lo spirito, conferma la fede, nutre la speranza, anima la carità; un’esperienza che ci fa partecipi della vittoria di Cristo sul peccato e sulla morte mediante il Sacrificio d’amore sulla Croce. Ma il “deserto” è anche l’aspetto negativo della realtà che ci circonda: l’aridità, la povertà di parole di vita e di valori, il secolarismo e la cultura materialista, che rinchiudono la persona nell’orizzonte mondano dell’esistere sottraendolo ad ogni riferimento alla trascendenza. E’ questo anche l’ambiente in cui il cielo sopra di noi è oscuro, perché coperto dalle nubi dell’egoismo, dell’incomprensione e dell’inganno. Nonostante questo, anche per la Chiesa di oggi il tempo del deserto può trasformarsi in tempo di grazia, poiché abbiamo la certezza che anche dalla roccia più dura Dio può far scaturire l’acqua viva che disseta e ristora. Cari fratelli e sorelle, in questi quaranta giorni che ci condurranno alla Pasqua di Risurrezione possiamo ritrovare nuovo coraggio per accettare con pazienza e con fede ogni situazione di difficoltà, di afflizione e di prova, nella consapevolezza che dalle tenebre il Signore farà sorgere il giorno nuovo. E se saremo stati fedeli a Gesù seguendolo sulla via della Croce, il chiaro mondo di Dio, il mondo della luce, della verità e della gioia ci sarà come ridonato: sarà l’alba nuova creata da Dio stesso. Buon cammino di Quaresima a voi tutti! (BENEDETTO XVI, Udienza Generale, 22 febbraio 2012 Mercoledì delle Ceneri). Carissima suor Pompea, Grazie di essere sempre presente, buona quaresima a Lei e alla Comunità!


Suor M.Pompea e Comunita'
da: Vittorio Veneto del: 2012-02-22
" Al tempo favorevole ti ho esudito e nel giorno della salvezza ti ho aiutato. Eccolo ora il momento favorevole, eccolo ora il giorno della salvezza" (2 Cor.6,2) questo "momento favorevole", questo "giorno di salvezza", che inerisce ad ogni nostro momento, urge cogliere, nella luce dello Spirito, il nuovo orientamento di ogni attimo e il peso di ogni istante: qui si gioca la vita eterna. (Dal commento lezionario Edizione Dehoniane) Carissimi tutti dell'Associazione, vi sono vicina, saluto caramente e con preghiere, auguro una feconda quaresima...


Pensiero
del padre fondatore
"Ti chiedo: lumi, grazia, sapienza. Questo concedimi per i meriti del tuo Sacro Cuore, di cui intendo essere apostolo fervente."
Il bollettino dell'associozione